Articolo

Una riflessione da aziendalista sull’emersione anticipata della crisi: quadro attuale e sviluppi futuri


Alberto Quagli
Documento

Outlook Abi Cerved sui crediti deteriorati delle imprese


Data pubblicazione
13 febbraio 2023

Scarica PDF

Documenti

TORNA INDIETRO

Stima e previsione dei tassi di deterioramento delle società non finanziarie per fascia dimensionale

TITOLO OSSERVATORIO | MESE ANNO | N° 00

Nel 2023 aumenta il flusso dei crediti deteriorati, poi lieve calo nel 2024. Per tutte le dimensioni di impresa nel 2024 il dato supera i livelli pre-covid, ma resta lontano dai picchi del 2012

Il rallentamento dell’economia, in un quadro di elevata inflazione e innalzamento dei tassi d’interesse, insieme alla solo parziale sostituzione degli interventi pubblici a sostegno delle imprese adottati durante la pandemia e ormai terminati, si traducono in un aumento del flusso di nuovi crediti deteriorati. Al 2024, per ogni settore e classe dimensionale di impresa, tassi di deterioramento maggiori rispetto ai valori del 2022, quando comunque erano storicamente bassi.