Articolo

Il valore riservato ai soci ex art. 120-quater CCII: brevi riflessioni de iure condito sulla possibile quantificazione


Nicola Cadei
Documento

Convegni sulle crisi d’impresa, la “collezione autunno/inverno”


Data pubblicazione
17 agosto 2023

Documenti

TORNA INDIETRO

L’autunno dei convegni sulle crisi d’impresa si apre con l’ormai consueto appuntamento mantovano, quest’anno fissato al 6 e 7 ottobre. Vi si tratterà della salvaguardia del valore delle imprese nei percorsi di ristrutturazione previsti dal Codice della crisi e si esamineranno le problematiche di coordinamento tra le novità del processo civile post Riforma Cartabia e le procedure concorsuali. Fra i relatori i professori Claudio Consolo, Massimo Fabiani, Francesco Fimmanò, Ilaria Pagni e Antonio Rossi e i magistrati Alberto Crivelli, Salvatore Leuzzi, Laura De Simone, Giovanni Nardecchia e Andrea Zuliani.

Si terrà invece il 14 e 15 ottobre quello che con ogni probabilità è il più longevo evento in materia di crisi d’impresa in Italia: il convegno “ex Gardone”, che ormai da vari anni ha luogo a Brescia e che quest’anno è giunto alla 33esima edizione. Il prestigioso incontro verterà sulle prime applicazioni del Codice della crisi, con un focus particolare sul ruolo del commercialista. Decisamente folta la “rappresentanza” della Magistratura: Vittorio Masia, Simonetta Bruno, Raffaele Del Porto, Vincenza Agnese, Angelina Baldissera, Antonio Chiappani e Benedetta Callea, mentre per l’Accademia parleranno Paolo Felice Censoni, Stefano Ambrosini, Luigi Ardizzone, Luigi Balestra, Alessandro Danovi ed Edgardo Ricciardiello.

A fine novembre (l’ultimo sabato del mese, come da tradizione) vi è l’importante appuntamento con il congresso di Alba, anch’esso dedicato a tematiche concorsuali, affrontate con il consueto respiro multidisciplinare e internazionale. I lavori, che prevedono la partecipazione di giuristi e professionisti di fama, si svolgeranno sotto l’egida di colui che dell’evento albese è da sempre l’anima, Luciano Panzani, Presidente emerito della Corte d’Appello di Roma. Oggetto di dibattito saranno le recenti proposte di modifica della disciplina del codice della crisi e dell’insolvenza, le prime esperienze giurisprudenziali su temi controversi, il ruolo della composizione negoziata, il confronto con le esperienze straniere nell’attuazione della Direttiva Insolvency.

Il 27 e 28 novembre sarà la volta del sempre vario e interessante convegno ferrarese dell’APRI, organizzato come ogni anno da Andrea Panizza e articolato su diverse (e agili) tavole rotonde, cui parteciperanno fra gli altri i professori Stefania Pacchi, Sido Bonfatti, Paolo Bastia, Alberto Quagli, Luigi Balestra, Stefano Ambrosini, Marco Speranzin e Patrizia Riva, i giudici Giovanni Sansone, Giorgio Iachia, Michele Monteleone e Alessandra Mirabelli, nonché noti professionisti quali lo stesso Panizza, Giulio Andreani, Riccardo Ranalli e Paolo Rinaldi.

Il primo dicembre si terrà a Bologna, su iniziativa del Centro Studi Concorsuali presieduto da Paolo Felice Censoni, un importante convegno sul Codice della crisi, nella duplice prospettiva giuridica e aziendalistica, riferita anche a tematiche non strettamente concorsuali come l’adeguatezza degli assetti aziendali e la responsabilità della banca. Fra i relatori, oltre allo stesso Censoni, Alberto Maffei Alberti, Alessandro Nigro, Giuseppe Bozza, Raffaele Del Porto, Stefano Ambrosini e Franco Benassi. A margine dei lavori sarà presentato il volume collettaneo “Assetti aziendali, crisi d’impresa e responsabilità della banca”, a cui hanno collaborato pressoché tutti i relatori.

La “stagione autunno/inverno” si chiuderà con il secondo convegno annuale di Ristrutturazioni aziendali, che pure quest’anno si terrà a Brescia nell’ultima settimana di gennaio 2024 e che vedrà la partecipazione di numerosi fra magistrati, docenti universitari e professionisti.

È il caso di dire che di questi tempi l’offerta formativa davvero non manca! 

Franco Benassi