Articolo

Una riflessione da aziendalista sull’emersione anticipata della crisi: quadro attuale e sviluppi futuri


Alberto Quagli
Documento

Norme di comportamento del collegio sindacale di società non quotate


Data pubblicazione
21 dicembre 2023

Scarica PDF

Documenti

TORNA INDIETRO

Il Consiglio nazionale dei commercialisti ha reso note le nuove linee guida per il comportamento dei sindaci nelle società non quotate. Questo aggiornamento, che segue l'edizione precedente del 2021, è stato realizzato dopo aver considerato i feedback ricevuti durante un periodo di consultazione pubblica.

Il documento fornisce direttive dettagliate per il ruolo del sindaco, offrendo raccomandazioni specifiche e modelli di comportamento adeguati da seguire nell'espletamento delle proprie funzioni. Le norme, che presentano principi fondamentali affiancati da riferimenti normativi essenziali e criteri applicativi, forniscono agli incaricati strumenti pratici per l'adempimento dei loro compiti. Ogni sezione delle norme è arricchita da commenti che spiegano le decisioni prese e discutono le questioni interpretative comuni.

Queste linee guida si rivolgono ai membri del collegio sindacale di tutte le società per azioni (s.p.a) e a responsabilità limitata (s.r.l.) non quotate, incluso il sindaco unico delle s.r.l. che non svolgono la revisione legale. Le norme sono adattabili anche per i collegi sindacali delle società in accomandita per azioni (s.a.p.a.) e per le cooperative, considerando le specifiche attribuzioni di quest'ultime.

Le nuove norme, che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2024, sostituiscono la versione del 2021. Esse tengono conto delle recenti modifiche legislative, in particolare l'entrata in vigore del Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza.

Il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Elbano de Nuccio, ha sottolineato l'importanza del ruolo del sindaco di società, evidenziando la continua rilevanza e affidabilità di questo istituto. Ha inoltre messo in luce l'attenzione speciale dedicata nella nuova versione alle norme sui doveri di vigilanza degli assetti organizzativi, amministrativi e contabili delle società e sulla segnalazione tempestiva di eventuali segnali di crisi.

Gian Luca Ancarani e Maurizio Masini, consiglieri nazionali delegati ai Sistemi di controllo e revisione legale, hanno evidenziato l'utilità del documento per orientare l'operato dei sindaci. Hanno precisato che queste norme possono essere integrate con disposizioni specifiche per società in settori vigilati e adattate in base alla natura, dimensione e complessità dell'attività svolta dalla società. Infine, hanno riconosciuto il valore dei contributi ricevuti durante la consultazione pubblica nel plasmare il documento finale.